Carico differito

L’implantologia a carico differito, o convenzionale, è una tecnica chirurgica che prevede l’installazione di uno o più impianti dentali in tre fasi successive:

Fase 1

Si interviene chirurgicamente inserendo l’impianto in titanio.

Fase 2

Si attende un periodo di 6 mesi per gli impianti mascellari o di 3 mesi per gli impianti mandibolari, chiamato periodo di osteointegrazione, durante la quale il paziente può indossare una protesi mobile temporanea se necessario.

Fase 3

Si scopre l’impianto inserito e si avvita il moncone, sul quale poi verrà inserita la corona. Il dente artificiale definitivo è installato.

L’implantologia a carico differito è nata in Svezia negli anni ’70 grazie agli studi scientifici del dott. Brånemark e dei suoi allievi. Con il passare del tempo, questa tecnica si è affermata in ambito odontoiatrico e ha fatto il giro del mondo restituendo il sorriso a migliaia di pazienti. Oggi, però, con il progredire della ricerca e l’avanzare delle tecnologie, è nato un nuovo protocollo implantologico che consente di installare denti fissi nell’arco di una sola seduta: l’implantologia a carico immediato.