Granuloma dentale: sintomi, cause e rimedi

Il granuloma dentale, detto anche granuloma apicale o periapicale, è un’infiammazione che colpisce la radice del dente, formando una piccola sacca composta di batteri e globuli bianchi che, reagendo all’attacco, tengono circoscritta la zona colpita.

Quali sono i sintomi del granuloma dentale?

Il disturbo spesso è asintomatico, il paziente cioè potrebbe non accorgersi subito di soffrire di que- sto disturbo. Il granuloma è però generato da un’infiammazione che coinvolge i tessuti alla radice del dente. Quando questo accade, i globuli bianchi rispondono ai batteri che si stanno insediando e limita la proliferazione degli agenti esterni in sede, formando una piccola sacca, detta appunto granuloma.

Difficile da percepire, solo nei casi più gravi il granuloma si manifesta con segni specifici come gonfiore, leggero dolore e lesioni alle gengive. Il disturbo può essere causato da un trattamento di endodonzia non correttamente eseguito, ma può dipendere anche da carie profonde, scheggiature di un dente, morte dell’apice del nervo o anche per cause non strettamente odontoiatriche.

Come posso rimuovere il granuloma dentale?

Per accorgersi della presenza di un granuloma spesso è necessaria una classica visita di routine dal dentista o da un esame a raggi X della panoramica dentale. Evitare complicazioni che portano ad un ascesso, mettendo a repentaglio l’intera salute della bocca del paziente, è possibile con tempestivi interventi non appena il granuloma viene rilevato.

Un primo passo potrà essere una terapia antibiotica, per contenere l’infezione nella fase acuta, ma se ci troviamo già in fase cronica le metodologie più diffuse sono:

  • trattaemento canalare, rimuovendo le otturazioni e sterilizzando radici e apici e provvedendo a una nuova devitalizzazione
  • apicectomia è un trattamento più invasivo che opera a livello dell’osso
  • estrazione del dente quando le precedenti non hanno avuto effetto. Il dente viene rimosso completamente e viene chirurgicamente pulita tutta la zona colpita dai batteri. In questo caso il dente viene sostituito con un ponte o un impianto.

In caso di granuloma dentale perciò non è possibile intervenire con rimedi naturali ma, qualora vi fosse gonfiore si può ricorrere a degli sciacqui di acqua e sale, ma l’intervento di un dentista è necessa- rio per trattare e sanificare la zona nell’arco di un breve periodo.

Vuoi effettuare una visita di controllo?