Occlusione dentale

L’occlusione dentale è il termine utilizzato per indicare la chiusura delle due arcate dentarie. Esistono varie tipologie di occlusione ma solo una è quella corretta, detta anche Occlusione Fisiologica, Occlusione di Prima Classe o Occlusione Organica. L’occlusione è fisiologica quando persistono una serie di rapporti specifici tra l’arcata dentaria superiore e quella inferiore tali da non generare traumatismo.

In tutti gli altri casi si parla di malocclusione dentale.

Come si ripristina l’occlusione fisiologica?

La malocclusione dentale può essere la fonte di diverse problematiche sia dentarie, come abrasioni, sensibilità o mobilità, sia muscolo-scheletriche, come dolori alla colonna cervicale, problemi posturali o formicolii. Operando attraverso l’ortondonzia classica o invisibile, è possibile ripristinare l’occlusione fisiologica e risolvere le problematiche correlate alla malocclusione. Nei casi più complessi, può risultare necessario ricorrere ad un approccio clinico integrato che coinvolga diverse figure mediche professionali e diverse tecniche di riabilitazione che mirano a restituire il benessere al paziente.