Come prepararsi ad un intervento di implantologia dentale

Hai preso la decisione di ricorrere all’implantologia dentale o alla rigenerazione ossea ma non sai come prepararti prima di sottoporti all’intervento? Dopo aver scoperto cos’è l’implantologia e quali sono i vantaggi dell’implantologia dentale, ecco qualche consiglio su come prepararsi ad un intervento di implantologia dentale.

Impianto dentale: cos’è e quando metterlo

Rinfreschiamoci comunque la memoria andando a capire cosa si intende per impianto dentale, quando metterlo e come si svolge un intervento di implantologia dentale, così da approfondire poi come prepararsi ad un intervento di implantologia dentale.

Per impianto dentale, si intende una radice artificiale in titanio ancorata all’osso che funziona come supporto ai singoli denti o a gruppi di denti nel caso di una protesi completa.

L’impianto dentale viene inserito quando il dente è già caduto, contemporaneamente all’estrazione nel caso di impianti post-estrattivi, nei casi di carie profonde che interessano la radice, devitalizzazioni incongrue che esitano in granulomi o cisti o nel parodontite grave con definitiva perdita di stabilità del dente.

La preparazione all’intervento

La preparazione all’implantologia dentale si scompone in diverse fasi. La prima visita è importante soprattutto quando, come da Zenadent, viene eseguita una tac 3D che permette di verificare in maniera estremamente approfondita lo stato di salute generale della bocca e pianificare l’interevento.

Una volta stabilita la data dell’intervento, viene prescritta l’assunzione dell’antibiotico a partire dal giorno precedente all’intervento e la terapia farmacologica, generalmente anti-infiammatoria da seguire dal giorno dopo. Si associa ad essa l’utilizzo di colluttorio a base di clorexidina che permette di mantenere disinfettata la zona sottoposta a intervento, dove per un po’ non si potrà utilizzare lo spazzolino.

Consigli da seguire sull’intervento di implantologia dentale

Dopo avervi elencato quelli che sono i modi con cui il dentista prepara solitamente il paziente prima dell’intervento, vogliamo darvi qualche consiglio in più, così da non farvi trovare impreparati al momento dell’intervento.

1. Il giorno prima dell’intervento, al mattino, iniziare la terapia antibiotica prescritta, che dovrà poi essere portata avanti anche dopo l’intervento.
2. Dopo l’intervento, e per i 3/4 giorni successivi, si consiglia l’assunzione di un farmaco antinfiammatorio o antidolorifico.
3. Nelle ore immediatamente successive all’intervento e nella prima settimana successiva, evitare cibi caldi e duri. Utilizzare il ghiaccio solamente nelle 2 ore immediatamente successive all’intervento, che avrà un’iniziale funzione anti-gonfiore. Dopo diventa inutile perché tende a congelare la parte innescando un effetto opposto.
4. Sconsigliati in generale, in qualsiasi periodo, ma soprattutto in questo, il fumo e l’assunzione di alcolici che portano maggiore difficoltà di guarigione dei tessuti gengivali e ossei.

Data comunque la delicatezza dell’intervento è importante porre molta attenzione in ogni singola operazione, e nei casi in cui il paziente non sappia come risolvere un problema o come procedere nella cura, e meglio chieda sempre il consiglio del dentista.

Vuoi approfondire questa tematica con il dentista?