Endodonzia - (Devitalizzazioni)

L’endodonzia è quella scienza che si occupa di trattare l’interno del dente e i suoi canali, quando questi sono intaccati, grazie agli avanzati sistemi radiologici che ci permettono di vedere attraverso i tessuti che compongono il nostro viso. Il dente viene intaccato, in particolar modo quando una carie si estende eccessivamente.
Il risultato è che il dente deve essere, come comunemente si sente dire, devitalizzato. Molto spesso questa necessità si presenta quando il paziente avverte un dolore davvero molto forte, dovuto all’infiammazione della polpa dentaria. In questi casi è necessario intervenire d’urgenza.
Altre volte il dente è già, per così dire, “morto”. Questa situazione non crea, apparentemente, fastidi per il paziente, ma in realtà, i batteri, dovuti alla putrefazione della polpa dentaria, continuano a proliferare e il loro passaggio dall’interno del dente all’osso circostante, causa i cosiddetti granulomi che possono estendersi fino a rendere necessaria l’estrazione del dente.
L’endodonzia, attraverso l’utilizzo di un apposito strumentario e al successivo riempimento (sigillatura) dei canali dentari ripuliti con un materiale resinoso (la gutta-percha), impedisce che ciò accada.

Necessiti di questo tipo di trattamento
o vorresti qualche informazione a riguardo?