Selle edentule

Le selle edentule sono zone gengivali prive di denti. Il loro nome deriva dal termine edentulismo, condizione che si verifica a seguito della caduta totale o parziale dei denti e che può essere provocato da carie, parodontite, alimentazione scorretta o traumi dentali diretti.

Anche note come aree edentule, le selle edentule sono gli spazi che ospitano gli impianti, nonché le porzioni di gengiva dalle quali vengono prelevate porzioni di tessuto connettivo utile agli innesti, nell’ambito della chirurgia mucogengivale.

Nel caso di protesi mobili o rimovibili, invece, le selle edentule hanno il compito di sostenere le protesi e acquisiscono un’importante funzione masticatoria. Nei portatori di protesi mobile, infatti, sono le gengive le principali responsabili della masticazione, il ché può però provocare un’alterazione della loro struttura e un riassorbimento dell’osso al di sotto di esse. Se non tempestivamente gestita con l’inserimento di impianti, questa problematica può portare a gravi riassorbimenti.

Non è raro vedere nei portatori di protesi mobili o rimovibili da molti anni, selle edentule estremamente riassorbite con ampie e tipiche concavità, soprattutto nelle zone posteriori della mandibola, ma anche della mascella, che possono spesso essere riabilitate con tecniche di rigenerazione ossea.